In una sorta di Medioevo alternativo, Gatsu è un formidabile guerriero mercenario che nella vita non ha conosciuto altro che guerra e violenza. Nato dal cadavere di una donna impiccata, Gatsu perde anche la madre adottiva all'età di due anni a causa della peste e viene quindi allevato nella compagnia di ventura del padre adottivo Gambino, imparando dalla più tenera età a combattere per sopravvivere. Gambino è un padre distaccato e violento; un giorno tenta di uccidere Gatsu, il quale per difendersi trafigge a morte l'uomo ed è quindi costretto a lasciare la compagnia. Continuando a guerreggiare da campo di battaglia in campo di battaglia, Gatsu attira l'attenzione del carismatico leader della Squadra dei Falchi, Grifis, il quale lo sconfigge e lo costringe a entrare a far parte della compagnia. Nel periodo che segue, Gatsu si affeziona profondamente a Grifis, sperimenta per la prima volta affetto e amicizia per i suoi nuovi compagni e si innamora di Caska.