Mitsukuni Mito attraversa il Giappone in incognito accompagnato dalle sue due guardie del corpo Shuke e Kaku, dal nipotino Sutemaru, dal cane Dombè e, in parte della serie, da una ragazza di nome Okoto, poi sostituita dalla giovane Yuki. In ogni puntata si ripete un canovaccio più o meno simile: i protagonisti giungono in un villaggio e si trovano coinvolti in una qualche vicenda da districare e risolvere. Iniziano le indagini fin quando lo ''shogun'' non consegna la "fascia della potenza" a Kaku che sgomina gli avversari, fintanto che Shuke non mostra il simbolo del casato (la malvarosa) del signore. A questo punto i criminali, bloccati ed intimoriti dalla presenza di una personalità così autorevole ed importante si arrendono e vengono arrestati.