La storia narra delle bizzarre avventure del giovane ninja Kagemaro, soprannominato "Kabamaru" ("bocca da ippopotamo") per via del suo insaziabile appetito, il quale deve adattarsi alla vita di città dopo aver passato tutta l'infanzia sulle montagne, in uno stato semi-selvaggio. Il cognome "Igano" contiene un gioco di parole poiché può significare "da Iga", dove Iga è una delle antiche province del Giappone nonché il luogo di provenienza del protagonista.