Sandokan vive ignaro di sé in Singapore con il suo tutore Macassar; questi in punto di morte gli rivela le sue origini: suo padre era il Raja del Kiltar, e tutta la sua famiglia venne sterminata dai mercenari Dayachi; Sandokan si mette allora in viaggio per incontrare il governatore James Brooke, che desidera interpellare nella speranza di conoscere meglio il suo passato, ignaro del suo coinvolgimento nel delitto. Nel corso del viaggio stringe amicizia con Yanez, un furbo portoghese che lo salva da un attentato, e con Kammamuri, un ragazzino indiano. A causa di un naufragio Sandokan finisce a Mompracem, un nido di pirati, e con trucchi e inganni, riesce a diventare il loro capo. In seguito si innamora di Marianna, nipote di James Brooke, che lo salva dallo zio e si unisce al gruppo, condividendone le avventure. Alla fine le malefatte di Brooke vengono dimostrate, ed egli viene arrestato e portato in ceppi su una nave.